15 mar 2011

Kansai

Scrivo con l pad di un amico
Stamattina vedendo le notizie poco chiare in tv riguardo l effettiva pericolosita dei reattori ho deciso di usare il resto Della benzina per portare la famiglia in stazione e abbiamo preso un treno, l ultimo prima del blackout previsto
Vorrei raccontarvi tante cose ma per Ora vi dico Che siamo arrivati in kansai
Intanto spero di poter garantire la salute dei bambini
Affido la casa e tutte le mie cose alla divina provvidenza
Grazie come sempre a tutti

28 commenti:

S ha detto...

!!!!!!!!!!!!!!

Siamo con voi, forza e coraggio! >.<

Che momento terribile, rimanete tutti vicini sempre e ce la farete, noi siamo con voi!!

Coraggio!

Un grandissimo abbraccio!!!!!

Robert ha detto...

a mio parere hai fatto benissimo: sui media italiani hanno detto che a tokyo la radioattivita' sarebbe 10volte sopra la media (...),da quello che si vede sui media inglesi il complesso delle centralidi Fukushima è un bel po' instabile...

leopardo ha detto...

immagino che sara' un odissea!..forza tenete duro, ma so' gia' che siete fortissimi tutti quanti!..un abbraccio forte Leo!

manu ha detto...

:-(
mamma mia che situazione!
Coraggio, vi siamo vicini...

Abbiamo chiesto ai suoceri di prolungare la loro visita: sono piu' al sicuro qui in Olanda!

Anonimo ha detto...

Ciao Andrea,

sono Benedetta ex-collega di dottorato. Ho spesso tue notizie da Zampa e ho sempre letto con piacere il tuo blog. Vi penso tanto in questi giorni, che brutto momento. Un abbraccio forte, soprattutto ai tuoi bambini meravigliosi.

Anonimo ha detto...

ciao Andrea,sono un'amica di Leonardo,vi mando tanta energia positiva e mi auguro,come dicesti tu nel blog,che l'uomo prenda coscienza prima o poi dei danni che sta arrecando al pianeta!Un abbraccio forte a tutti voi,tanta forza e coraggio,Sonia

Mami ha detto...

Avete fatto bene ad allontanarvi.. vi auguro un grosso in bocca al lupo.
Un abbraccio

baralocio ha detto...

Andrella cosa possiamo fare da quà?!?! mamma che impotenza mi pervade....
tutta la forza che posso darvi è il mio pensiero costante su di te, loco e i bimbi.
tenete duro e tutto andrà per il meglio.
Andrea Lisa Rossl e Anna

Aetius ha detto...

Per caso mi sono imbattuto nel tuo blog Posso solo inviare solidarietà e Forza.Ma se possiamo aiutarti e agire in qualche modo o qualche forma faccelo sapere anche se siamo lontani.Non mi permetto di consigliarti(in molti forse pensiamo la stessa cosa...), ma tieniti informato sulle condizioni sanitarie!
Un abbraccio a voi.

Stefania ha detto...

Ciao Andrea,
come altri ho cominciato a leggere il tuo blog solo da qualche giorno e da subito, tu e la tua bella famigliola, mi siete entrati nel cuore. Ogni volta che sentivo notizie sempre più allarmanti su Fukushima pensavo a voi. Dopo aver letto questo post confesso che sono andata a cercarmi il Kansai sulla mappa del Giappone, e non puoi sapere che grande sollievo ho provato a sapervi lontani dall'inferno nucleare.

di palma ha detto...

Ciao, sono venuto a conoscenza del tuo blog da un articolo sul gazzettino del veneto, mi spiace di questa situazione se posso fare fare qualcosa x te e tuoi cari dimmi pure hai bisogno di...
senza problemi un abbraccio affettuoso dal veronese ITALY

Anonimo ha detto...

Sono di Treviso ed ho dei bimbi della stessa età dei vostri. Vi auguro nn abbraccio...

alfonso ha detto...

se possiamo esservi d'aiuto....non dimenticare che a Paese hai sempre una GRANDE famiglia sulla quale poter contare ! un abbraccio forte anche da parte degli zii Luciano e Luigina.
Sara

zii v...esi ha detto...

di qualunque cosa avete bisogno noi siamo più che disponibili in tutti i sensi .....intanto un abbraccio fortissimo...

lucio ha detto...

ciao andrea, abito a pieve di soligo e vedendo ciò che succede da te, mi rendo conto che noi trevigiani viviamo in un paradiso. è forse lunica consolazione in uno stato alla deriva!! fatti coraggio e magari aprofitta per farti un pò di vacanza a paese.
un abbraccio ai piccoli, ciao

Regesto ha detto...

L'unica cosa positiva di una tragedia enorme è che finalmente scatta il senso di solidarietà, di fratellanza, di amicizia, anche a grande distanza.
Andrea, hai tantissime persone che ti sono vicine, che soffrono, che pregano per voi.Non sarà tutto, ma è davvero molto in questi momenti terribili. Un abbraccio a te Andrea, ed a tutta la tua meravigliosa famigliola.

Samantha ha detto...

Tenete duro!!

Siamo tutti con voi!!!

Mike ha detto...

Ciao Andrea, hai fatto benissimo ad allontanarti. Qui in Italia hanno detto che nella tua prefettura le radiazioni si sono alzate di 100 volte il livello normale!!! Sono molto sollevato di sapere che vi siete allontanati.
Aggiornaci quanto prima! Da qui ci sentiamo veramente impotenti di fronte a tutto ciò!! :(
Un abbraccio forte! Vi siamo vicini, il mio pensiero e le mie preghiere sono sempre rivolte a voi e al Giappone!!

Luca Dex' ha detto...

Ciao ex compagno di treno! E' una vita che non ci sentiamo, maogni tanto mi torni in mente... e in questi ultimi giorni ti ho pensato molto.
Vi abbraccio forte, e prego per te, Loco e i piccoli... che il Signore vi protegga nelle prossime ore!

Popolo Migrante ha detto...

vi faccio un grosso in bocca al lupo!
Spero che passi questa brutta situazione e che possiate presto tornare alla vostra quotidianita'!
un abbraccio a tutti voi

maria ha detto...

ciao, mi chiamo Maria e volevo lasciarti un mio pensiero e un mio augurio: ho vissuto anch' io una esperienza analoga tanti anni fa e ti posso assicurare che la cosa più importante di tutte è il fatto che le persone a cui vuoi bene sono ancora con te! Non le hai perse e questo ti darà tanta forza per ricominciare e, ne sono certa, ce la farete!
Anche se non vi conosco personalmente vi sono vicina con il mio affetto. Un abbraccio Maria

Anonimo ha detto...

sono con voi! e se posso fare qualcosa..fammi sapere

Stefano Vanin

Akvarel ha detto...

Un affettuoso abbraccio a te, alla locusta e ai bambini!!
Immagino quanto doloroso sia lasciare temporaneamente tutto ma è meglio mettersi al riparo...

GSHamilton ha detto...

mi dispiace per tutto quello che sta accadendo, seguo il tuo blog da pochi giorni e lo trovo davvero bello e avrei preferito scoprirlo in un'occasione diversa dal terremoto dell'undici marzo.
Spero che tutto rientri nella normalità e che tu e la tua famiglia potete stare al sicuro e in salute.
Gabry.

morena ha detto...

Ciao,sono anche io una nuova lettrice del tuo blog.
Sono mamma di 2 bimbe italo-giapponesi,ho amici e parenti in Giappone.
Sono giorni di incubo per me,anche se tutti i miei cari per ora stanno bene,ma ho tanta paura delle radiazioni.
Volevo dirtvi che vi sono vicina...coraggio...

Anonimo ha detto...

Ciao, ho letto il tuo blog per puro caso ... vi sono vicino più che mai in questa immane tragedia. Dall'Italia non posso fare molto per voi, ma non lascio che il senso di impotenza mi sovrasti: invio tutta l'energia positiva che posso attraverso il Reiki e coinvolgerò presto altri amici che faranno la stessa cosa per voi.
Un grosso in bocca al lupo, ma vedrete che di sicuro ce la farete, non può essere diversamente!
Enrico

emanuela luana ha detto...

E' terribile che dobbiarte lasciare la vostra casa!!! Mi si e' stretto il cuore nel leggere le tue laconiche parole. Mi auguro che tu possa scappare da quell'orrore. Ti auguro con tutto il cuore tanta fortuna per te e la tua famiglia. Abbi fede!!! manu

babborenna ha detto...

coraggio andrea... hai una bella responsabilità con la bella famiglia di cui ti devi occupare. Mi spiace non poterrti aiutare. Oggi parlano di te e sia sul giornale (il gazzettino) che in rete...