20 feb 2009

Shiisaa  シーサー

Come vi avevo accennato, eccomi finalmente qui a scrivere questo capitoletto sui shiisaa di Okinawa. In prossimita` dei templi giapponesi si vedono spesso i komainu, delle sculturette di cani-leoni protettori del luogo. A Okinawa le figure piu' vicine ai komainu sono i shiisaa (simile al giapponese shishi=leone).
予定通り、シーサーについて短い記事を書きます。日本で、お寺と神社の近くによく見かけるのが狛犬ですが、沖縄で狛犬に一番近いのがシーサーです。


La differenza fondamentale dei shiisaa e` che non sono solo nei luoghi sacri, bensi' dopo il periodo Meiji, si trovano in quasi tutte le abitazioni comuni specialmente sopra ai tetti o su un piedistallo fatto apposta, o nei pressi dell'entrata o del cancello.
シーサーの一番目立つ特徴は、居場所でしょう。神聖なところに限らなく、明治以降にほとんどの家にあります。屋根の上とか、専用の台とか、門のあたりにとか、よく見かけられます。


Si trovano quasi sempre in coppia: A, maschio, bocca aperta, primo suono; e UN, femmina, bocca chiusa, ultimo suono. A e UN sono parole di origine sanscrita che stanno per inizio e fine, alfa e omega.
イタリアの友達にとっては、「あ」と「うん」は特別な魅力があるかもしれません。由来はサンスクリット語で、最初と最後の音、始まりと終わり。


Ci sono molte teorie e interpretazioni mitologiche e volgari di queste forme A e UN, tra cui il possibile significato di parlare e ascoltare, spiegare e capire, mandare via gli spiriti cattivi e trattenere quelli buoni...
阿吽形について理論と解釈がいくらでもありますが、シーサーをイタリアの友達に紹介する際、「雄と雌」、「話す・と・聞く」、「説明と理解」、「悪霊を出す、幸運を飲み込む」など、書きました。

Una cosa che mi ha fatto pensare e` che diverse case o palazzi hanno proprio previsto delle terrazzine o degli spazi apposta per i due shiisaa, il che e` un segno davvero tangibile di quanto siano intrinseci alla tradizione di Okinawa.
沖縄の家とマンションを見学しながら、シーサー専用の台が設けられてあったことに気づいて、考えさせられました。設計の段階から、シーサーの存在が認められているということは、沖縄の伝統にとってどれだけ大事なのか何より具体的な証拠です。


Bene, ve ne lascio una carrellata, sperando che vi piacciano. Tenete presente che sono Dei protettori, per cui non giudicate se sono "carini" o meno! ^ ^
では、スライドショーをどうぞ!

4 commenti:

ちょこちゃん ha detto...

シーサー達もリラックス
とても不思議な「アンカメラ」!!

yanello ha detto...

ちょこちゃんへ、
いいえいいえ、シーサーを紹介してくれたN夫妻に感謝で~~す!大好きになりました~~~

Susanna ha detto...

...questa mi mancava! Che cosa curiosa e originale, i giapponesi non mancano mai di stupire!

yanello ha detto...

Mi fa piacere Susanna!