30 mar 2011

Secondo giorno  その2日目

Ecco dei fiori di una magnolia vicino a casa mia. La natura e` davvero un toccasana per lo spirito in questo periodo, sia esteticamente che per l'atmosfera primaverile che creano gli uccellini con i loro canti allegri. 

Anche oggi ci sono state alcune scosse ma ora sento il terreno abbastanza stabile. Quando avevamo lasciato casa sembrava che sotto la terra ci fosse uno strato liquido di qualche centimetro per cui anche le fondamenta della casa davano l'impressione di ondeggiare un pochino. Ora invece la terra e` tornata "dura". Meno male!
Mi accorgo delle scosse circa 10 secondi prima che arrivino perche' si sente un boato particolare (non so se tutti lo sentano) ed una sorta di vibrazione occulta premonitrice. Sembra un po' una caratteristica comune a molte delle scosse dovute a questo terremoto storico. Ad ogni modo, il fenomeno ora e` cosi' lieve che davvero sembra concluso.

Come sempre, restiamo con le antenne rizzate su Fukushima.

Oggi concludo con il righetto che ha mangiato lo stufato preparato con amore (e controlli!!) dalla mamma.

29 mar 2011

Primo giorno a casa  お家での一日目

Oggi abbiamo passato una giornata intensissima mettendo a posto un sacco di cose mentre i bambini erano regolarmente all'asilo. Vi lascio questa foto con il bel visino del draghetto quando ieri stavamo lasciando il Kansai per dirigerci a casa. Era contentissimo di poter riabbracciare i suoi peluche!
今日は子供たちが保育園にいっている間にいろいろやって、ばたばたした長い一日でした。セガリーノの素敵な顔の写真は家への移動途中に昨日撮ったものです。家に残した大好きなぬいぐるみ達をまた抱きしめるのを楽しみにしていました!
家で普通の暮らしに戻ることができたら、僕たちはなんと幸せなのでしょう・・・命がけで頑張ってくれている皆様に感謝です。毎日厳しい緊張感を持って状況がおさまるようお祈りしています。


Eccolo prima di prendere lo Shinkansen. Guardate che contento! Vi assicuro che quando abbiamo lasciato casa 2 settimane fa non era cosi'... Speriamo allora di poter restare qui e riprendere la vita normale!!!! 
Oggi le radiazioni si sono mantenute molto basse e comunque io continuo a seguire attentamente gli sviluppi e le registrazioni dei vari dati. Baci a tutti e non dimenticate i tanti che, come noi, sono appesi alla situazione della centrale di Fukushima e quelli che sono messi anche peggio..

Giuro davanti a tutti che se la situazione si risolvera` e la mia casetta ne uscira` sana e salva, mettero` i pannelli fotovoltaici, costino quel che costino.

Nota: per la prima volta dopo tanto tempo ho risposto ai vostri preziosissimi messaggi!

28 mar 2011

Ritorno (temporaneo?)  (一時的?)帰宅

Oggi siamo rientrati tutti a Ibaraki. Che bello rivedere la mia stazione con i pruni in fiore (in primo piano) e le magnolie tutte bianche (si vedono in fondo sulla destra)! I bambini hanno dimostrato di essere felicissimi una volta entrati in casa! Terro` la situazione sott'occhio ma in linea di massima contiamo di stare a Ibaraki questa settimana (tenete conto che io sono relativamente vicino a Tokyo). Continuate a inviare energia spirituale a chi lavora alle centrali sperando che avvenga una serie di miracoli!!! Ora le critiche non servono a niente. Anche noi dobbiamo cercare di dare una mano quando possiamo. Ci sono dei miei vicini con bambini ancora piu' piccoli dei nostri. Prima di pensare a scappare ci sono molte cose da fare. Grazie come sempre a voi tutti!!

27 mar 2011

Milli aggiornamento

Domani probabilmente ritornero` a Ibaraki visto che la situazione a Fukushima non sembra promettere soluzioni immediate e non posso lasciare abbandonate casa e auto senza sistemarle un po'.



La situazione alle centrali resta critica come lo e` sempre stata, perche' in pratica e` tutto rotto almeno nei primi 3 reattori e il combustibile nucleare sta fuoriuscendo da un sacco di punti che non riescono ancora a identificare e sta raggiungendo concentrazioni indicibili. In qualche modo sta parzialmente fuoriuscendo anche in mare, e questo secondo me e` il problema maggiore.
I tecnici si stanno arrabbattando per capire come fermare le fuoriuscite ma e` davvero dura ed il problema si protrarra` a lungo, qualche anno probabilmente.
Tuttavia, secondo me, sono improbabili grosse esplosioni che spareranno in aria grandi quantita` di particelle radioattive quindi la vera e propria radioattivita` che puo` interessare Tokyo e dintorni sara` dovuta per lo piu' alla pioggia, e se il livello sara` paragonabile a quello delle scorse piogge ritengo che non ci siano grandi problemi immediati. Diciamo che lo spero immensamente... ^ ^

Visto che dalle parti di Tokyo e` previsto bel tempo per una settimana, ho deciso di approfittarne.
Vi aggiornero` piu' esaustivamente nei giorni futuri.

Pregate, pregate, pregate per la salvezza del Giappone!!!

24 mar 2011

Mega aggiornamento

In questi giorni sto continuando a controllare assiduamente lo stato dei 4 reattori instabili della centrale 1 di Fukushima. Non vedo ancora notizie che mi facciano tirare un sospiro di sollievo ma per fortuna, e per merito dei tanti che continuano a rischiare la loro vita, almeno non ci sono peggioramenti.

Le radiazioni nella mia zona dopo 3 giorni di pioggia sono aumentate a oltre 3 volte il livello basale. Tuttavia ritengo (spero!!!) che cio` sia trascurabile. Se ho fatto i conti giusti, le radiazioni che si ricevono in un viaggio di andata e ritorno Italia-Giappone dovrebbero essere equivalenti a quasi un mese delle radiazioni nella mia zona di Ibaraki prodotte da Fukushima.
In questo senso, dovrebbero preoccuparsi di piu' i piloti degli aerei e le hostess. Mi chiedo tra l'altro se siano stati fatti degli studi statistici in proposito, sull'insorgenza di malattie.

Aggiungo una nota, piu' per curiosita' che altro. Conosco due professori giapponesi che l'anno scorso hanno acquistato una specie di gabbiotto dentro cui vengono rilasciate delle radiazioni, e altre persone di Tokyo che non hanno potuto comprarlo ma lo usa(va?)no settimanalmente in un centro specializzato. Chi ci crede sostiene che il gabbiotto, che viene chiamato Hormesis, sia in grado di prevenire i tumori grazie al rilascio di radiazioni croniche nel range 10-100 volte il livello basale.
Il principio e` che una cosa tossica puo` essere benefica se in lievi quantita`. Lasciamo perdere ogni discussione su questo, ve lo dico solo per farvi notare che se la situazione non deteriorera` il nostro livello di radiazione non raggiunge nemmeno quello minimo di un Hormesis.

Un punto di difficile lettura e` invece quale e quanto duraturo sara` l'effetto delle piogge, dei venti e dell'inquinamento marino, danneggiando l'acqua potabile e i prodotti agricoli. Penso che se potremo tornare a Ibaraki dovremmo prepararci spiritualmente a bere acqua minerale, soprattutto per la cautela dei bambini, e bisognera` vederne la disponibilita`. Me ne farei senz'altro spedire dai miei amici del Kansai. [Per la cronaca, l'inquinamento nella mia citta` e` meno della meta` di quello registrato a Tokyo ieri; non capisco perche' ma ne sono felice]
Non mi preoccupano molto le verdure e il latte perche' ne e` sempre indicata chiaramente la provenienza.

Una cosa che mi dispiacera` sara` rinunciare alle verdure del papa` locustico... Il suo campetto e` uno dei suoi motivi di vita e se noi non mangeremo i suoi prodotti senz'altro restera` molto male, ma io sono dell'ordine di idee della rinuncia totale a meno che non vengano fatte delle misurazioni ad hoc.

Per allentare i toni vi riporto una parte di una email che ho ricevuto ieri da un signore di Ibaraki,  con cui sono in contatto per motivi di lavoro:
"[...] i takoyaki sono buoni a Osaka, vero? Se hai problemi da quelle parti fammi sapere che ti mando qualcuno di giovane a darti una mano. [...]
Io sto continuando a crescere rigogliosamente grazie alle radiazioni. Fra poco divento Godzilla."

Come vedete, non manca il buon umore.

Non vorrei mettervi in agitazione, ma la settimana prossima avrei intenzione di rientrare a Ibaraki almeno temporaneamente per sistemare diverse cose. Anche la locusta avrebbe molta voglia di tornare anche se io preferirei andare da solo per precauzione. Ad ogni modo, niente e` deciso e cercheremo di fare la scelta migliore.

Grazie per i vostri instancabili messaggi!

23 mar 2011

Micro aggiornamento

Siamo parecchio stanchi ma va tutto bene!
Non preoccupatevi eccessivamente delle notizie sull'inquinamento alimentare. Penso che se il problema non peggiorera` drasticamente in seguito ad altri incidenti la situazione dovrebbe essere arginabile.

21 mar 2011

Speranza

Lascio due righe in fretta per dirvi che il tempo passa e fintanto che possiamo rimanere qui noi rientriamo senz'altro fra le persone fortunate.
Le pioggerelline di oggi hanno contribuito ad un lieve aumento della radioattivita` nell'aria anche nella mia zona di Ibaraki, e cio` avverra` verosimilmente anche con le piogge dei prossimi giorni, ma cio` non mi allarma piu' di tanto, a meno che non dovesse verificarsi qualche grave incidente nucleare.

Ad essere sincero, ogni giorno che passa aumenta la mia speranza di poter tornare a Ibaraki.

Grazie come sempre a tutti.

19 mar 2011

Secondo giorno al tempio

Carissimi,

vi rassicuro sul fatto che per ora ce la stiamo cavando, sempre nella speranza che la situazione dei reattori nucleari non peggiori. Sembra che i venti da domani mattina cambieranno sfavorevolmente, ma un gruppo di eroici sta continuando a rischiare la vita per arginare i tanti problemi e questo merita piu' attenzione delle preoccupazioni.

I media giapponesi attenuano i toni rispetto ai media esteri ma penso che cio` sia ragionevole data la situazione delicatissima. Le radiazioni sono senz'altro pericolose ma anche lo stress, l'ansia e le preoccupazioni generali che sono gia` tante non dovrebbero essere aumentate con sufficienza.

Un grande pezzo del mio cuore e` inevitabilmente a Ibaraki dove ho visto realizzati molti dei miei sogni esistenziali. Questa sera ci sono state due forti scosse proprio li', ma non ci sono stati danni di rilievo.

La benzina continua a essere quasi introvabile e chi deve andare a lavoro in auto sta incontrando serie difficolta`. I negozi a Ibaraki chiudono presto e anche quelli con orario continuo vengono chiusi di notte.

Nei due giorni scorsi pero` la gente ha cercato di condurre un ritmo vicino al normale.

Io per ora continuo a dare la precedenza alle esigenze dei bimbi, ancora cosi' piccoli... Se fossi rimasto a Ibaraki avrebbero risentito molto del clima di ansia e del rischio nucleare, e mi dispiacerebbe davvero che subissero un trauma cosi' da piccini. Al momento penso che possano considerarsi molto fortunati, fortunatissimi. E che cosi' sia!

Sto cercando di dare una mano qui al tempio dove la famiglia che ci ospita si sta dimostrando un esempio clamoroso di fratellanza. Santa gente. Santa gente.

Grazie come sempre a tutti voi per i vostri messaggi e le vostre email. Scusatemi ma non sono ancora in grado di rispondervi... ho letto tutto comunque, e davvero vi esprimo la mia immensa gratitudine.

Auguri a mia mamma per il suo compleanno e a mio papa` per la festa del papa`!

18 mar 2011

Rifugio al tempio

Ringrazio tutti per gli innumerevoli messaggi e le mail di sostegno!
Per inciso vi assicuro che non ho cancellato nessun messaggio ed alcuni messaggi mi sono stati inoltrati via mail ma non sono stati visualizzati sul blog per qualche problema misterioso.

Da ieri ci siamo spostati dalla famiglia di un prete buddista, sempre dalle parti di Osaka, famiglia che si sta facendo molto stretta per ospitarci. C'e` anche un bambino grandicello che gioca pazientemente con il draghetto. Penso che il righetto sia quello che risente meno della situazione dato che a lui basta la mamma. Il draghetto ogni tanto si lamenta di notte ma non sono sicuro che ci sia una relazione con il grande cambiamento.
Questa famiglia e` davvero straordinaria, calorosa, premurosa e ci ha messo a disposizione addirittura due stanze con i tatami, oltre che gli altri ambienti in comune.

Anche per questo, sia io che la locusta dobbiamo tener duro. I miei pensieri restano rivolti come un magnete verso i problemi nucleari dai quali dipende il nostro destino.

Per problemi burocratici noi non possiamo lasciare il Giappone, e non vorrei che fosse necessario lasciarlo altrimenti cio` significherebbe che la scala del dramma sarebbe diventata compromettente per troppi essere umani.

Un immenso ringraziamento a tutti voi per le vostre parole ed anche i preziosi commenti tecnici, e a tutti coloro che rischiano la loro vita in prima linea per arginare problemi della cui eventualita` magari non sospettavano nemmeno 10 giorni fa.

Perdonate al contrario la pochezza della mie parole...

Preghiamo...

 

16 mar 2011

Ryokan a osaka

Le parole di voi tutti sono il piu grande tesoro Che ho.
Quelle non le posso perdere, dovunque vada
Vi scrivo sempre usando mezzi di persone vicine
Senza dubbio e' il period piu difficile della mia vita
Un giorno si ha tutto, il giorno dopo non si ha niente.

Telefonando a ibaraki ho saputo Che nessuno esce di casa, nessuno stende il bucato.
Stranamente sono riaperte le scuole. L emergenza nucleare e' limitata a 30km dai reattori ma mancano le comunicazioni da parte del governo.

C'e tensione. Confusione

Le radiazioni sono trascurabili per ora nella Mia zona, volendosi fidare di quello Che ci dicono.

I bambini, il draghetto in particolare, pensano alla casa, e il papa piu di loro.
Abbiamo lasciato anche parenti e amici. I miei vicini sono li. Ho telefonato all asilo che era ancora aperto. Sento di avere una specie di cordone ombelicale con tutti quanti.

Voglio bene a tutti

Andrea

15 mar 2011

Kansai

Scrivo con l pad di un amico
Stamattina vedendo le notizie poco chiare in tv riguardo l effettiva pericolosita dei reattori ho deciso di usare il resto Della benzina per portare la famiglia in stazione e abbiamo preso un treno, l ultimo prima del blackout previsto
Vorrei raccontarvi tante cose ma per Ora vi dico Che siamo arrivati in kansai
Intanto spero di poter garantire la salute dei bambini
Affido la casa e tutte le mie cose alla divina provvidenza
Grazie come sempre a tutti

Un'altra notte

Oggi diverse case hanno dovuto provvedere a rimettere a posto le tegole del tetto in previsione della pioggia in arrivo. Anche il vento cambiera`, cosa che mi preoccupa.

Gli spostamenti sono stati in bici dato che volevo tenere la poca benzina almeno per domani dato che piovera`. Ecco una foto del draghetto, colto di sorpresa! Fortuna che il draghetto e il righetto non capiscono la situazione!

Con questo non voglio dire che io la capisco, ma solo che le preoccupazioni sono troppe ed in tante direzioni. Preoccupandosi pero`, non si conclude niente... Voglio sperare che tutto questo disastro sia un'opportunita` per migliorare il futuro del mondo intero. Non sara` facile, perche' quando le crisi passano vengono dimenticate e rimpiazzate con l'abbagliante presente, ma mi piacerebbe che la mia famiglia potesse stare a lungo con voi per ricordare questo evento ed aiutare ad evitare che si ripeta sulla faccia del pianeta.

Io prego perche' Dio ci perdoni per tutti gli errori che continuiamo a fare imperterriti. Servirebbe un po' un miracolo per cancellare i problemi delle centrali nucleari, e non so se ne siamo degni, ma intanto ringrazio tutte le persone che stanno rischiando la vita in prima linea senza che nessuno ne sappia il nome.

Grazie anche a tutti voi, davvero. Spero che venga il giorno in cui potro` rispondervi con calma a uno a uno!

14 mar 2011

Per ora tutto ok

Carissimi, grazie come sempre per le vostre parole!

Per ora non c'e` stato black out! Meno male, senza elettricita` non possiamo usare neanche la cucina...
Anche Tokyo sta regolando un pochino il consumo di energia e grazie a cio` anche i dintorni riescono a cavarsela!

Purtroppo non si riesce a fare benzina. Non c'e`. Molti distributori sono chiusi e quelli aperti hanno code vicine al chilomentro e concedono solo pochi litri per auto. Anche ieri a mezzanotte passata ero uscito in bici per vedere la situazione ma la coda era li`... Io ci ho rinunciato.
L'autostrada resta dedicata ai soccorsi di emergenza ed e' chiusa. Le strade locali sono intasate di auto che vanno avanti a singhiozzo (non capisco perche').
Per questo non posso far affidamento sulla mia macchina in casi X.

Ogni tanto c'e` qualche scossa ma come sapete per ora cio` non mi crea preoccupazione anche se sono cosciente del fatto che puo` arrivarne una di potentissima da un momento all'altro.

Quello che mi da` a pensare e` la situazione poco trasparente dei numerosi reattori nucleari, sia quelli che fanno notizia che quegli altri. Ma l'uomo si prende troppe liberta` e non si puo` dare colpa alla natura se ci facciamo scacco matto da soli. Speriamo che ci sia ancora una pedina risolutrice.

Andiamo avanti! Pregate anche voi!

13 mar 2011

Sacrificio per Tokyo  東京のために・・・

Da domani 14 marzo, per quasi forse un mese, l'energia elettrica sara` regolarmente fornita solo a Tokyo dove si trova la maggior parte delle aziende. Le prefetture circostanti si daranno il turno con delle fasce orarie (davvero tremende). Noi con grande probabilita` non avremo l'elettricita` dalle 6:20 alle 10:00 e nemmeno dalle 16:50 alle 20:30. In tv si ostinano a parlare di fasce di 3 ore per cui io ho la timida speranza che siano solo 3 le ore di black out all'interno delle fasce suddette, ma chi mi e` intorno dice che non e` cosi'. Sigh... 
Spero che la nostra povera zona non debba subire sempre questo trattamento altrimenti questo significa che i danni veri piu' che dal terremoto provengono da Tokyo e dal suo abuso di energia e di potere!
Vista la situazione che si prospetta, non preoccupatevi anche se non dovessi aggiornare il blog per un lungo periodo perche' dovro` arrangiarmi a portare avanti il lavoro e a badare ai bimbi nei limiti del possibile.
Ad ogni modo faro` del mio meglio per aggiornarvi per lo meno sul nostro stato.
Approfitto intanto per ringraziare i tantissimi che hanno contattato i miei genitori per sapere della nostra condizione. Baci, baci, baci

il vostro Andrella

Per ora non c'e` emergenza nucleare

NOTA: la magnitudo corretta del terremoto iniziale e` M 9.0 Le analisi scientifiche continuano.
Purtroppo le stime dicono che le vittime totali, quasi tutte causate dallo tsunami, arriveranno circa a 10000. Spero tanto che si sbaglino e siano meno...

Sembra che gli addetti siano riusciti a raffreddare il reattore nucleare 1 a rischio nella centrale 1 di Fukushima.
Al presente pero` c'e` anche il reattore 3 della stessa centrale a essere in una situazione a rischio, e si sta pensando a far fuoriuscire l'idrogeno verosimilmente accumulatosi per evitare un'esplosione come quella accaduta ieri nell'impianto esterno del reattore 1. Un'esplosione dello stesso tipo comunque non dovrebbe comportare grosse fuoriuscite di materiale radioattivo.
Se non ci saranno gravi imprevisti, resta consistente la speranza che la situazione venga controllata con sicurezza.
Le aree di evacuazione per precauzione restano invariate. Buon segno.

L'emergenza tsunami e` rientrata ed e` stata abbassata a uno stato di allerta. (Ovviamente mi riferisco a tsunami futuri, non ai disastri gia` successi).

Le scosse di assestamento stanno finalmente diminuendo e nelle ultime ore sono dell'ordine di 3-4 all'ora, nella mia prefettura di Ibaraki la magnitudine va da M4.8 a 6.4. Nessun problema.

I disagi locali in queste ore sono:
- l'insufficienza di generi alimentari nei supermercati, molti dei quali ormai tendono a essere vuoti per la difficolta` dei rifornimenti.
- la quasi impossibilita` di fare benzina (quasi tutti i distributori mancano di rifornimenti e quei pochi che ne hanno sono circondati da file di auto di oltre mezzo km)
- i cellulari continuano a prendere la linea con grandissima difficolta`.

In ogni caso, ritengo che siano disagi minimi dovuti piu' che altro a ritardi che non a blocchi permanenti. Le autostrade che percorrono la mia zona sono tutte chiuse (non per danni ma perche' vengono temporaneamente dedicate ai servizi e ai soccorsi di emergenza).

Noi restiamo sul "chi va la`" e siamo pronti un po' a tutto, ma nel complesso a noi va tutto bene.

12 mar 2011

Il giorno dopo  その翌日

-aggiornato alle ore 00:05 locali-
Carissimi tutti, per ora vi informo del fatto che la notte e` passata e stiamo tutti bene. Questa mattina sono venuti i pompieri, casa per casa, controllando se ci fosse bisogno di aiuto. Anche l'Ambasciata Italiana ci ha contattati ma per fortuna non siamo in uno stato di emergenza. La terra continua a tossire ma l'entita` e la frequenza delle scosse sta diminuendo. Anche oggi, appena posso ampliero` questo post un po' alla volta.

I bambini hanno dormito piuttosto bene mentre noi... cosi' cosi'. Giusto per darvi un'idea ho messo rapidamente in grafico il numero di scosse di assestamento che si sono verificate fino alle 10 e mezza circa di questa mattina a partire da ieri. 170!!! Ora, vi scrivo alle 13:30, c'e` abbastanza quiete da un'oretta abbondante. Si vede anche dal grafico che la situazione si sta calmando e cominciano a esserci anche scosse leggerissime di magnitudine inferiore a 4.

Ecco una foto della mia casa, scattata stamattina. Esternamente non ho notato nemmeno una crepetta, assolutamente niente. Grazie al Cielo!

Per completezza vi riporto in successione la magnitudo delle scosse fino alle 10 e mezza di mattina. I primi numeri sono i piu' recenti:
------------------------------------
6.4 3.6 5.8 4.0 4.3 4.5 4.8 4.8 4.4 2.7 4.9 3.3 3.7 5.5 3.4 4.7 3.9 3.3 3.4 4.8 4.7 2.6 4.6 3.9 4.1 4.0 3.9 4.6 4.8 4.2 3.0 2.5 4.1 3.5 5.4 3.2 3.0 5.3 5.0 4.9 3.7 6.1 5.0 3.9 3.8 6.4 6.4 5.2 4.4 3.3 3.7 5.8 3.4 5.7 3.9 4.1 3.7 4.3 4.5 5.6 6.2 6.6 5.0 4.1 6.0 4.4 2.4 5.1 4.9 3.0 4.8 4.7 4.3 5.7 4.6 4.2 2.0 5.2 3.5 5.5 4.5 5.2 5.3 5.0 4.3 6.2 6.6 4.2 5.3 5.0 5.9 3.5 4.8 5.2 4.7 5.1 5.4 5.3 4.9 4.5 4.5 5.7 2.7 3.5 4.8 5.1 5.2 4.7 5.2 4.9 6.1 5.5 4.8 5.4 5.6 6.4 5.3 4.7 5.6 5.7 5.8 3.8 4.7 5.5 4.9 4.9 3.7 5.1 3.8 5.5 3.4 5.3 5.7 4.1 5.0 4.7 5.3 4.8 5.7 5.6 5.4 4.8 5.3 5.1 4.8 5.1 4.1 4.8 3.4 6.0 5.8 5.5 6.7 6.4 5.8 5.5 5.9 6.6 6.8 5.8 6.1 5.8 5.7 5.7 5.7 7.2 7.4 7.0 7.9 7.9  
------------------------------------
Ora ci sembra di vivere la quiete dopo la tempesta...
Una cosa che dovrebbe far riflettere soprattutto noi italiani pero`, e` che nonostante tutte queste scosse, le case nel complesso non presentano quasi affatto danni consistenti. L'apocalisse vera e propria e` stato lo tsunami lungo le coste, causa di quasi tutti i danni veri e della maggior parte delle vittime. Questo significa che le vittime del terremoto possono essere davvero ridotte al minimo con costruzioni seriamente antisismiche dato che le vittime dirette per il crollo di edifici sono state pochissime anche con M 8.8.
Il terremoto dell'Aquila qui non avrebbe fatto neanche notizia. Sarebbe davvero auspicabile che anche in Italia si rendesse antisismica almeno una parte della propria casa per potersi rifugiare se non si ha il tempo di uscire,  regalando la speranza di non essere schiacciati.

Vedete, io vi scrivo mentre la scrivania e il pc si agitano a intermittenza, mentre se fossi nella mia casa a Treviso, altro che blog, me ne starei in giardino terrorizzato! Con le scosse di ieri poi, penso che la casa di Treviso sarebbe diventata un foglio di cemento e mattoni. Ma ora non ho paura. Pensiamoci: il pianeta e` lo stesso, quindi si puo` fare. Molti italiani usano dire che i giapponesi copiano molto, ma ci converrebbe ogni tanto essere piu' umili e chiedere cortesemente ai giapponesi il permesso di copiarli!

Vi saluto con la foto del tramonto che ho scattato oggi mentre facevo un "salto" al supermercato vicino, sperando di poter chiudere questo capitolo il prima possibile. Stavo per scrivere che le scosse ormai sono rare quando ce ne sono state 8 proprio ora in pochi minuti (le maggiori: M 6.0), ma vi assicuro che si puo` stare abbastanza tranquilli lo stesso.
Il vero mostro terrorizzante si chiama tsunami e per fortuna, almeno quello, non puo` arrivare qui. Mi preoccupano pero` le due centrali nucleari della prefettura a nord (Fukushima). Speriamo bene che riescano ad arginare matematicamente il rischio di perdite radioattive.

Tutte e due le centrali sono state disattivate ma in un reattore non funziona nemmeno il sistema di raffreddamento e questo comporta l'impossibilita` di fermare l'innalzamento di temperatura del materiale residuo.

Nella numero 1 piu' a nord c'e` stata un'esplosione questo pomeriggio (nel reattore 1) ma non sembra dovuta ad una rottura del contenitore (in cemento armato e acciaio) del materiale radioattivo.
Ora il governo ha deciso di fare per la prima volta un tentativo di raffreddare l'intera struttura del reattore 1 della centrale 1 versandoci acqua di mare. Per sicurezza hanno fatto evacuare tutti nel raggio di 20 km.
Nella numero 2 un po' piu' a sud c'e` solo uno stato di allerta e l'evacuazione e` limitata a un raggio di 10 km.


Attualmente i reattori quindi sono bloccati e la situazione piu' pericolosa e` quella della centrale 1 di Fukushima, ma secondo i media giapponesi e` abbastanza sotto controllo. L'evacuazione e` solo una misura di sicurezza e altrettanto lo sono i tentativi di raffreddare il reattore piu' caldo. Non dovrebbe esserci pericolo che si inneschi la reazione di fissione nucleare.

Per ora, concentriamo tutti il nostro spirito sulle persone in stato di emergenza o sofferenza. Questo disastro naturale fa davvero capire come siamo precari e come la cosa piu' importante resti la piu' semplice e essenziale: la vita nostra e quella delle persone che ci stanno attorno.

Un caro saluto a tutti voi!

Nota per parenti e amici: la disattivazione delle centrali nucleari a rischio e i danni su vastissima scala stanno creando black out generali. Se per caso non fossi piu' in grado di aggiornare il blog non preoccupatevi!!!!

------------------------------------

緊急な状態ということで、地震が発生してから、イタリアの遠い家族と友達を優先しながら、実態を説明しつつ僕たちの安全を伝えることにしました
最初の記事に掲載した通り、家の被害がほとんどなく、中の物だけ大量に倒れてしまいましたが、僕たちは元気です。
このブログがイタリアの新聞で取り上げられたということで、いつもよりアクセスが多いので、このきっかけを逃さずにイタリアでも耐震策をしっかりと考えた方がいいと呼びかけました。
最悪な津波は大体の被害と犠牲者の原因で、それがなかったとしたら、揺れで家がつぶれたせいで亡くなった人数は少なかっただろうと思います。なので、日本の耐震造りは命を守る素晴らしい技術です。僕の命もそのおかげで救われたので、感謝の気持ちで一杯です。
これから余震、津波、福島の原子力発電所の事情が心配ですが、日本がこの試練を乗り越えられるようお祈りしています。

11 mar 2011

IL MONDO CI STRATTONA  宮城・茨城 大地震


Carissimi, vi scrivo con un computer che e` caduto dalla scrivania (10 kg+). Il monitor e il modem si sono salvati grazie ai cavi! Questa e` stata un'esperienza indimenticabile. Prima scossa di magnitudine 8.8 che ha colpito proprio la mia prefettura (Ibaraki) e quelle  a nord (Miyagi e Fukushima). In TV dicono sia stato il piu' forte terremoto della storia del Giappone. Ho visto il non-plus-ultra! Scossa lunghissima, eterna, violentissima, e da allora si continua a ballare con molte scosse di assestamento. Una di quelle nella mia prefettura e` stata di magnitudine 7.3.

I bambini erano all'asilo e sono stati tutti raggruppati e vestiti, pronti per uscire in caso di ulteriore emergenza. Siamo andati a prenderli con un'ora di ritardo perche' io ho dovuto controllare gli eventuali danni nella casetta che uso per lavoro (tutto piu' o meno ok dato che avevo allacciato tutte le strumentazioni con dei cavi alle pareti).
Complimenti all'organizzazione delle maestre che fanno esercitazioni di emergenze almeno due volte l'anno.

La locusta e` stata molto brava perche' stava preparando il caffe` ma ha spento immediatamente il gas.


Quando e` arrivato il terremoto io sono stato in piedi tenendo saldamente il computer per evitare che cadesse, dato che contiene tutto il mio lavoro. Ci sono riuscito, ma nonostante cio` guardate la scrivania come si e` spinta verso di me, di oltre 20 cm! Pesa 40 kg solo la scrivania, figuratevi con la stampante e tutto il resto sopra... L'altro mobile coi moduli quadrati poi, si e` spostato verso di me di oltre 20 cm ed era pieno di roba pesantissima...

Guardate che cosa pazzesca! La mia bici e` caduta nonostante fosse infilata nel supporto di ferro che si e` girato di 90 gradi!!!! (Ecco la posizione normale). Vi assicuro che la terra si muoveva sotto i piedi in modo assurdo...

Questo e` il danno (apparentemente) maggiore a casa mia. In corrispondenza di quasi tutte le porte si sono evidenziate delle sporgenze minime nella parte del muro superiore, ed in questo caso una "fettina" di muro e` stata proprio espulsa. Questo e` dovuto al fatto che la mia casa ha una struttura metallica antisismica in grado di permettere un certo grado di oscillazione alle pareti che la rivestono, ma le porte che costituiscono la parte piu' rigida offrono resistenza e quindi in casi drastici come questo causano una crepa.

Approfitto poi per tirarmi le orecchie visto che le case giapponesi hanno molti armadi a muro proprio per evitare i danni dei terremoti, ed io li lascio quasi sempre aperti per pigrizia e comodita`  di tirar fuori le cose in qualsiasi momento. Anche l'armadio dalle scale si e` svuotato dato che sono cadute tutte le cose anche da un'altezza di oltre 2 metri. Mea culpa, mea culpa...

Intanto che vi scrivo c'e` il monitor che vibracchia di continuo. Sembra davvero di essere in una zattera gigantesca ma insomma, chi e` rimasto illeso deve solo ringraziare!

Nelle case vicine, della generazione precedente (costruite 20 anni fa) si vedono alcuni danni e i piu' frequenti sono le tegole del tetto di cui molte sono finite in giardino, ed alcuni vetri rotti. Nell'aeroporto della mia zona e` caduto un soffitto, si sono rotti i vetri, ma per fortuna lo tsunami non e` arrivato.

Concludo per oggi tranquillizzandovi per lo meno sulla nostra condizione, senz'altro invidiabile. Ringrazio i giapponesi per aver realizzato delle case cosi' sicure da resistere a movimenti tellurici indescrivibili, e ringrazio anche un po' me stesso per essere stato pignolo nella scelta della struttura della casa e della posizione geografica e geologica, piuttosto al riparo da tsunami e tifoni, punto importantissimo sul quale mi ero fissato quando pensavo di formare una famiglia cosi'.

Oggi ci e` capitato quello che di solito si vede solo in tv. Siamo stati fortunati. Preghiamo per le persone sfortunatissime che si sono viste spazzare tutto sotto gli occhi, senza avere il tempo di capire cosa succedeva, e per quelle che ci hanno rimesso la vita in prima persona.


Dopo questo terremoto mi sa che non ho piu' paura di niente, anche se sinceramente dobbiamo ancora ben renderci conto di cosa e` successo oggi.

------------------------------------------------------------------------
Scusatemi ma non riesco a rispondere ai messaggi ricevuti sul cellulare. Grazie a tutti per il vostro graditissimo interessamento.


Andrella

07 mar 2011

Giappone, le chicche  日本の凄さ

Un boschetto in un palazzo... Pali della luce... insegne...
Una scala misteriosa. Serve per scendere (..dove)?
Serve per salire (da dove)?
Una foto che raccoglie l'essenza del Giappone. 
建物から森が見えています・・・ 電信柱・・・看板・・
謎の脚立。(どこに)下りるため?(どこから)登るため?
一枚の写真に、日本のエッセンス。

A parte lo spelling sbagliato, e` tutto di lusso.
間違ったスペル以外、全てデラックス。

La cortesia giapponese: le ciabatte per i ladri.
日本のおもてなし。泥棒様のためにもスリッパ。

06 mar 2011

Animaletti  動物ちゃん

Due hiyodori venuti a farmi visita
家をたずねてくれたヒヨドリちゃん
---------------------------------------------- 
Metto poi due foto di un salticide (ragnetto lungo pochi mm) che mi piacciono molto ma che nascondo perche' potrebbero dar fastidio a squalcuno. Scusatemi, mi e` scappata una esse.
Clicchino Solo gli intereSSati.
そして、非常に小さなクモちゃん(数ミリ)の写真を2枚載せます。個人的にこの写真が大好きですが、気持ち悪いと思う人もいると思って、態と隠しました。興味のある人だけクリックしてみてください。

05 mar 2011

Foto dall'asilo  保育園からの写真

Condivido con voi le foto che le maestre del draghetto hanno scattato all'asilo
保育園の先生が撮ってくれた写真達をみなさんにお分けします

Il draghetto (in blu) sembra il pompiere piu' deciso
セガリーノ(ブルー色)は一番本気な消防士ポーズ




Sguardo fulminante
厳しいお目目

Il futuro del Giappone
日本の未来

04 mar 2011

Foto di citta`  都会の写真

Giusto per farvi respirare un po' di buona aria di citta` giapponese, ecco alcune foto!
日本の都会を味見するために、写真を何枚かイタリアの人にお見せします!







Ci sono delle volte in cui per andare avanti dobbiamo rinunciare a qualcosa
先に進むために何かを辞退しなきゃいけない時がある

03 mar 2011

Lascio la parola ai bimbi  子供たちに任せます

Visto che continuo a essere molto impegnato, lascio che siano loro a trasmettervi positivita`!
パパがまだ忙しいですから、皆さんによいエネルギーを伝えるよう子供たちに任せます!

Un bagno e` soddisfazione
お風呂は満足

Il futon non ci dispiace
お布団は嫌いじゃない

Il nuovo operatore dell'escavatore
ショベルカーの新しい運転手

C'e` sempre chi ne sa piu' di voi
読んでいるあなたより詳しい人がいる

Artigiano professionista
プロの職人

02 mar 2011

Tsukubasan con neve  筑波山に雪

Finalmente sono riuscito ad andare sul Tsukuba e scalarlo. Non so se ho esagerato ad essere rimasto in maniche corte e pantoloncini ultrafini (non trasparenti ^ ^) nonostante la neve ed il vento gelido!
やっと筑波山に登れました!半そでの下着と超薄い(しかし透明ではない^ヮ^)ズボンだけで登ったので、積もった雪と冷たい風があったから、やりすぎたでしょうか?

Quando sono arrivato su tutti mi chiedevano: ma non hai freddo? (chissa`, forse un pochino ^ ^)
すれ違った人達は「え??寒くないの??」と聞いていました。(へっへ、ちょっと寒かったかな~)

L'ho solo vista! Non ho certo fatto la vigliaccata di salirci!! ^ ^
見ただけですよ~ まさか卑怯な行動をしていませんよ~~^ヮ^

01 mar 2011

Amore fraterno 2  兄弟の愛 2


Buon marzo a tutti!  皆さんによい3月を!